Tetro Pugnale – Demo 2016

5 pezzi per 8 minuti di puro hardcore punk vecchia scuola. Questo è, in sintesi estrema, il demo rilasciato dai veneti Tetro Pugnale lo scorso anno. E visto che stiamo parlando di un album dalla brevissima durata (come il punk old school insegna) cercherò di essere anch’io il più breve possibile in questa recensione. Non perchè la musica proposta dai Tetro Pugnale non meriti attenzione, anzi tutto l’opposto; appunto perchè il demo in questione puzza talmente tanto di anni ’80, di punk-hardcore suonato con pochi tecnicismi (che, ricordiamocelo ogni tanto, poco hanno a che fare con l’iniziale concezione della musica punk, dominata dall’intento di sovvertire i canoni musicali classici fatti di tecnica, pulizia del suono, melodie innocue, produzioni impeccabili e merdate simili…) e permeato da una rabbia primordiale e distruttiva, da far risultare totalmente inutili le parole spese per parlarne. La cosa migliore da fare per assaporare il demo di questi quattro veneti nascosti dietro lo splendido monicker “Tetro Pugnale” è far partire la cassetta (si perchè, giusto per ricreare quella nostalgica atmosfera hardcore old school che tanto piace a tutti noi, i nostri hanno pensato bene di registrate il loro primo demo su cassetta e in sole 200 copie), iniziando a pogare come se non ci fosse un domani contro qualunque cosa e persona vi si trovi nelle vicinanze. La sensazione di nostalgia è amplificata anche dalla bellissima copertina giallo-nera che rende più forte quel sapore di vecchia scuola e di attitudine punk-hardcore che pervade ogni singolo secondo di questo demo. Inutile parlare di questo o di quel brano presente sul demo dei Tetro Pugnale perchè la loro formula abrasiva è sempre la stessa: hardcore punk incazzato, rumoroso e fottutamente nostalgico, in pieno stile vecchia scuola italiana anni ’80. E se vi state chiedendo ancora il perchè non ritengo servano parole per descrivere questa prima fatica dei Tetro Pugale, probabilmente non riuscite a percepire il vortice di emozioni e sensazioni create dal rumore dei nostri quattro veneti. E l’unica cosa da fare per porre rimedio a questa vostra mancanza è recuperare la cassetta o in alternativa ascoltare i pezzi sulla pagina bandcamp del gruppo, che contiene oltre il demo anche la registrazione del primo live dei Tetro Pugnale, ed ascoltarla fino a consumarla, fino a piangere, fino a perdere la voce a furia di urlare la propria rabbia! Tuffatevi nell’hardcore punk estremamente caotico e old school dei Tetro Pugnale, capace di andare oltre la musica e oltre il rumore!

Precedente Italian Extreme Underground - 003, ovvero una playlist per sopravvivere all'estate Successivo Labile Istante di Vuoto - Labile Istante di Vuoto (2016)